IL PERDONO DI TERRANUOVA

Perdono Terranuova

Profumi, colori, suoni, caratterizzano questi giorni di festa a fine settembre

Perdono di Terranuova è un tradizionale appuntamento che da 403 anni fa la storia di questo territorio. Profumi, colori, suoni, caratterizzano questi giorni di festa a fine settembre e un grande flusso di persone visita gli espositori, il luna park, le bancarelle dove si vende di tutto. L’inaugurazione ufficiale è prevista venerdi 22 settembre, come tradizione con i tre “tonfi” augurali, ma gli spettacoli iniziano già durante la settimana, quando ogni sera sul palco centrale si alternano complessi e bande musicali, sfilate di moda, spettacoli di cabaret ed esibizioni delle società sportive del territorio. La tradizionale fiera nazionale degli uccelli di lunedì 25 e la corsa ciclistica internazionale di martedì 26 richiamano ulteriore pubblico che arriva da oltre regione. Gli artisti di strada rallegrano il lento scorrere delle persone e fanno incuriosire i bambini con i loro giochi e spettacoli.

Il Perdono non è solo commercio e spettacolo, ma è anche una festa religiosa e nei giorni della manifestazione vengono esposte al pubblico le spoglie del suo Santo Patrono San Tito. In questi giorni Terranuova Bracciolini si trasforma, qui si compra e si vende nelle 800 attività commerciali presenti, si sale e si scende nelle 50 giostre allestite, si mangia il tradizionale panino con la porchetta e si degustano tipicità regionali, ci si meraviglia nell'ascoltare il canto degli uccelli nella gara canora o si assiste all’imitazione dei chioccolatori per aggiudicarsi il “fischio d’oro”, una gara di imitazione del verso degli uccelli che porta a Terranuova i migliori “fischiatori” d’Italia, per la manifestazione più importante a livello nazionale. La Fiera degli Uccelli, eccellenza del Perdono di Terranuova, negli ultimi anni si è allargata ed è diventata una mostra mercato anche con esposizione di animali da stalla, da cortile e da compagnia. Ultimo giorno dell'evento, martedì 26 settembre, con la gara ciclistica e l'eccitante arrivo dell’atleta che vince la “Ruota d’oro” che poi avrà un futuro radioso da professionista. Il sipario scende il martedì dopo gli ininterrotti trenta minuti di fuochi d'artificio seguiti dai tre “tonfi” finali che danno l’appuntamento all’anno venturo.

Info: Servizio Promozione del Territorio Tel. 055.9194729 - Pro Loco Terranuova tel. 055.9737095 - www.comune.terranuova-bracciolini.ar.it

10/09/2017