ORIENTOCCIDENTE 2017

Orienteoccidente

Culture e musiche migranti

Il Festival Orientoccidente - culture e musiche migranti è arrivato alla sua tredicesima edizione. L’inizio ufficiale è, come sempre, il 4 luglio al Museo delle Miniere di Castelnuovon dei Sabbioni, nell’anniversario degli ecccidi nazi-fascisti, con il concerto di Giovanna Marini, grande cantastorie italiana che si presenterà insieme a Francesca Breschi. Orientoccidente, organizzato da Materiali Sonori da un progetto di Giampiero Bigazzi, continuerà per un mese e proporrà oltre venticinque serate fra musica, poesia, teatro, incontri, film in pellicola. Si svolge, nel Valdarno Aretino e Fiorentino, con l’adesione dei comuni di San Giovanni Valdarno, Terranuova Bracciolini, Pontassieve, Loro Ciuffenna, Cavriglia, Bucine, Reggello. Ha il patrocinio della Città Metropolitana di Firenze e della Provincia di Arezzo e il sostegno della Regione Toscana. E’ integrato con il Perlamora Festival che si svolge sulla collina di Pavelli con il patrocinio del comune di Figline e Incisa Valdarno.

Dopo il concerto di Giovanna Marini, gli eventi più importanti saranno Casa del Vento a San Giustino Valdarno, anch'esso in memoria dei Martiri delle stragi nazi-fasciste di Villa la Grotta e dell'Oreno del 1944 (5/7); una tre giorni fino al 7 luglio, a Pontassieve, dedicata all’Africa con lo spettacolo di Mohamed Ba, i rapper africani Bstar & Mmx e la Dembelé Band; “la notte del liscio" a Terranuova con un quartetto d’eccezione guidato da Maurizio Geri e Claudio Carboni (11/7); “L’Odissea" a cura di Diesis Teatrango a Bucine (12/7); il 19 luglio a San Giovanni una serata speciale dedicata ai 40 anni della Materiali Sonori con Blaine L. Reininger (Tuxedomoon), Flame Parade, Arlo Bigazzi, Letizia Fuochi, Quartiere Tamburi, Michele Marini OrganicTio, Orio Odori e la Banda Improvvisa; altri due straordinari appuntamenti internazionali a Terranuova il 20 luglio con il quartetto rock-blues di Frankie Chavez e il 25 luglio a San Giovanni con la fanfara africana Gangbé Brass Band. E poi ancora il “Majakovskij” di Arlo Bigazzi e Chiara Cappelli a Loro Ciuffenna (28/7); la notte bianca a Reggello (29/7); Marco Rovelli a Terranuova (30/7); la pizzica dei Musicanti di Bacco ad Ambra (1/8) e il Sertao Trio con Brahima Dembelé a Loro (4/8).

Promossa da Orientoccidente anche quest’anno verrà proposta, dal 3 al 31 luglio insieme al Comune di San Giovanni, la rassegna di film in pellicola “La nostra memoria inquieta”, un vero e proprio “cult” per gli appassionati. Il tema è “Firenze al cinema” e ogni sera verranno proiettati due film.
Tutti gli eventi sono, come sempre, a ingresso gratuito.
Materiali Sonori: tel. 055.9120363
info@orientoccidente.net
www.orientoccidente.net

01/07/2017