STREETFOOD: DAL 6 AL 9 APRILE TORNA AL PARCO PERTINI L’EVENTO DELL’ANNO

Streetfood

Streetfood: dal 6 al 9 aprile torna al Parco Pertini l’evento dell’anno

In città tutto pronto per lo Streetfood 4Wheels al Parco Pertini 2° edizione. Dal 6 al 9 aprile (un giorno in più) torna al Parco Giotto (Pertini) l’evento dell’anno. Dai panigacci di Podenzana (Ms) al tortello alla lastra, passando per gli Hamburger di Chianina IGP e la birra artigianale. Cresce il settore degli operatori del cibo di strada ad Arezzo. Lo rivelano i dati della Camera di Commercio che nel 2016 hanno registrato circa 170 operatori di strada con somministrazione cibo e bevande e gelaterie-pasticcerie per un totale che, riferito ai dati della intera Toscana, rappresenta oltre il 10 per cento regionale. Dati entusiasmanti che proprio ad Arezzo, la città dove è nata la prima e unica associazione sul cibo di strada di qualità, Streetfood, sottolineano l’importanza economica di questo comparto della ristorazione. «Continuiamo con interesse a vedere questo salto in avanti degli operatori – spiega il presidente dell’associazione Streetfood, Massimiliano Ricciarini – soprattutto perché chi decide di intraprendere questo mestiere oggi guarda alla qualità dei prodotti e del servizio offerto, con un importante controllo del servizio».

E proprio l’Associazione Streetfood, presentando il calendario degli eventi, dopo essere partita da Arezzo con la collaborazione con il mercato delle pulci, annuncia il primo dei due appuntamenti storici nella città del cavallo rampante. Si parte dal Parco Pertini (Parco Giotto) dal 6 al 9 aprile con la seconda edizione dello Streetfood 4 Wheels, l’evento dedicato ai foodtruck che quest’anno viene riproposto con un giorno in più, a partire dal giovedì sera 6 aprile. «Una scelta d’accordo con l’Amministrazione Comunale con la quale stiamo collaborando in maniera fruttuosa da anni – continua Ricciarini – e che quest’anno ha convenuto nell’ampliare la durata dell’evento in una location che gli aretini rischiavano di dimenticare». Il secondo appuntamento sarà poi dal 14 al 17 settembre, al Prato. In entrambi i casi saranno organizzate visite guidate a monumenti e attrazioni turistiche della città per non parlare del nutrito programma di intrattenimento.

Lo Streetfood Village ad Arezzo nel 2016 con i due eventi ha fatto registrare circa 100 mila presenze. Una festa, quella organizzata dall’associazione nazionale Streetfood nata proprio ad Arezzo, che ha riempito in sette anni non solo il Prato e il Parco Pertini della città con musica, cibo e persone, ma anche il resto del centro storico, visto che gli avventori del cibo di strada si sono riversati in piazze e vie per visitare la città, portando economia anche alle altre attività economiche di Arezzo e hotel. «Siamo in giro per tutta Italia – conclude Massimiliano Ricciarini – ma essere di Arezzo e poter vantare una tradizione gastronomica così importante ci impone di promuovere il nostro territorio con molto piacere».

Le tappe del tour nazionale. Si parte come detto da Castelfiorentino (Fi) e Novara dal 24 al 26 marzo. Dal 6 al 9 aprile la carovana si sposterà con i foodtruck di 4Wheels al Parco Pertini di Arezzo poi in Puglia a Foggia dal 21 al 23 aprile per il tradizionale appuntamento in collaborazione con Libando. Dal 29 aprile al 1 maggio sarà il “Foodies Festival” di Castiglioncello (Li) ad ospitare i banchi e i foodtruck. Dal 5 al 7 maggio lo Streetfood Village arriverà a Prato, poi a Chioggia (Ve) dal 12 al 14, mentre dal 19 al 21 sarà Foligno la capitale del cibo di strada per finire dal 25 al 28 a Livorno in piazza XX settembre con i foodtruck di 4Wheels. Giugno parte dal 1 al 4 a Senigallia (An) nel parterre della Rocca Roveresca, poi dal 9 all’11 sarà a Burago (Mb) e lo Streetfood Village nella stessa data a San Casciano Val di Pesa (Fi). Dal 17 al 18 giugno prosegue la collaborazione di Streetfood con “All you can street”, il festival delle arti di strada al Parco dell’Idroscalo di Segrate (Mi) e infine dal 7 al 9 luglio appuntamento a Nettuno (Roma).

L’Associazione Streetfood. Nata proprio ad Arezzo nel 2004, è stato il primo progetto in Italia a promuovere il cibo come cultura e il cibo di strada come format vincente in quanto “riassume in un cartoccio” storia e tradizioni di ogni regione d’Italia da gustare con le mani. Nel 2015 sono stati 28 gli eventi in tutta Italia e 35 nel 2016 toccando quasi due milioni di persone. Un successo non solo per gli organizzatori degli eventi, ma da condividere con gli operatori economici del settore e le realtà territoriali che hanno creduto in questo progetto.

 

10/03/2017